Matrimoni

Fabio Rizza è un Arpista in grado di creare atmosfere eleganti e romantiche per la vostra cerimonia nuziale attraverso il raffinato e delicato suono dell’arpa. Ѐ laureato in Arpa presso il Conservatorio Arrigo Boito di Parma ed oltre alla preparazione di concerti si dedica con la massima cura all’aspetto musicale delle cerimonie nuziali, cercando di accogliere le richieste degli sposi consentendo l’aggiunta di altri strumenti musicali e gestendo la qualità generale della performance. Con anni di esperienza nel settore e con un iter arpistico ricco di numerose esperienze in Festival Interzionali e sale da concerto in Italia e all’estero, realizzerà un intrattenimento musicale di grande effetto e di classe che stupirà i vostri ospiti. Ѐ possibile scegliere tra due tipi di arpe: l’arpa celtica e l’arpa classica ed aggiungere altri strumentisti all’esecuzione per la cerimonia.

ARPA CELTICA

L’Arpa Celtica si differenzia dall’Arpa Classica a Pedali per alcuni fattori ben precisi. Le dimensioni sono più ridotte (altezza 140cm/larghezza 78cm/peso 11kg); questo la rende ideale in contesti in cui siano previsti spostamenti e/o ci si trovi su terreni irregolari (come nel caso di alcune cerimonie civili all’aperto). La cordiera al tocco è più morbida ed il suono è squillante e riecheggiante, quasi fatato. Ѐ lo strumento principe dei paesi dell’area celtica nonché simbolo dell’Irlanda. Le sue origini risalgono al 1400 quando in Irlanda furono aggiunte le levette, una per ogni corda. Per soddisfare le esigenze elevate degli sposi ho acquistato, distaccandomi in parte dal suo carattere prettamente folkloristico, uno strumento professionale più moderno, della pregiata ditta Salvi Harps, modello “Una”, in legno chiaro (acero) dal suono ricco, più caldo e pieno rispetto ad altri modelli. Tutto il repertorio è stato preparato ed arrangiato in modo che sia indifferentemente eseguibile sia su Arpa Celtica tramite il cambio di levette durante l’esecuzione che su Arpa Classica tramite l’utilizzo dei pedali.

ARPA CLASSICA

L’Arpa è uno strumento di per sé molto antico, le cui origini si perdono nei millenni. L’arpa classica è il chiaro esempio di adattamento di questo strumento alle esigenze della musica orchestrale e da camera del diciannovesimo secolo. Ѐ in quel periodo infatti che vengono aggiunti sette pedali in modo che fosse possibile suonare in tutte le tonalità possibili. A differenza dell’Arpa Celtica quella Classica è di dimensioni particolarmente voluminose (altezza 187cm/larghezza 100cm/peso 40kg), di innegabile fascino ed eleganza, domina l’ambiente con la sua forma aggraziata. Il suono è pieno e caldo, meno squillante e più dolce di quello dell’arpa celtica. L’aspetto più complesso di questo strumento è senza dubbio il trasporto che richiede un’auto adeguata, una custodia rinforzata che ne protegga i meccanismi estremamente delicati ed un carrello apposito. La logistica degli spostamenti (parcheggio, presenza di scale, eventuali zone a traffico limitato) è di primaria importanza.